Solofra, il touring club alla scoperta della Collegiata di S. Michele

Il Touring club alla scoperta di Solofra. Una visita guidata in esclusiva per i soci e gli amici del Touring Club Italiano alla scoperta del centro storico di Solofra e, in particolare, alla Collegiata di San Michele Arcangelo, "gioiello d'arte, documento di fede, fonte di storia religiosa e sociale". Manifestazione in collaborazione con il Club di Territorio Paesi d'Irpinia.
Il touring è una organizzazione no profit con finalità di promozione turistica sull'intero territorio italiano. Ad oggi, con i suoi circa 280 000 soci, è una delle istituzioni turistiche con più iscritti d'Italia.
Collegiata di San Michele Arcangelo: edificata nel 1522 per volontà dell’Universitas, sede di un culto d’origine longobarda, conserva capolavori di grande prestigio artistico. I portali, finemente intagliati, sono opera di maestranze napoletane che narrano le vicende di San Michele Arcangelo.
L’interno, a tre navate, mostra un apparato decorativo del tutto simile al Palazzo Vecchio di Firenze, con 42 tele incastonate nel cassettonato ligneo di Giovan Tommaso e Francesco Guarini.
Le tele raccontano storie dell’Antico e Nuovo Testamento e vanno dallo stile manierista di Giovan Tommaso a quello naturalista del figlio Francesco. Di Francesco sono anche la famosa Sine Macula, la Madonna delle Grazie, la Madonna di Portosalvo e il Transito di San Giuseppe. Su un altare della navata destra si può ammirare anche una delle prime tele di Angelo Solimena: la Pentecoste.
L’altare maggiore, in marmo, accoglie l’Incoronazione della Vergine di Giovan Bernardo Lama. Sul lato destro della navata centrale è sistemato il pulpito e la cantoria con l’organo. Interamente rivestiti d’oro, (come il cassettonato e la pala sull’altare maggiore), questi manufatti lignei raccontano scene della vita del re Davide (cantoria) e brani tratti dalla Bibbia che richiamano la salvazione dell’anima (pulpito).